Grazie a tutti

Queste pagine per me sono come un piccolo libro nel quale racconto la mia passione per la creatività, un grosso grazie a chi per poco si sofferma a dare una occhiata e magari a commentare ciò che posto

lunedì 29 dicembre 2014

Pasticciando con la lana!!!! con pattern

Ultimamamente cappelli e scaldacollo sono diventati la mia passione molti ne ho realizzati seguendo pattern oppure schemi ma alcuni sono usciti anche dalla mia fantastia o a forza di disfare e rifare
In questo articolo vi presento alcuni degli ultimi lavori realizzati facendo volare la fantasia!!!

Iniziamo con uno scaldacollo, inizialmente avevo preso spunto da QUESTO TUTORIAL 
ma poi dopo averlo disfatto parecchie volte perchè non mi ci trovavo con le misure ho deciso di proseguire di testa mia ma conservando del tutorial il punto, che non è alto che la lavorazione a maglia alta incrociata lavorandolo con una serie di dimunuzioni solo da un lato e rifinendo il lato sotto a maglia alta lavorata in costa





Da abbinare allo scaldacollo ho pensato di realizzare un cappellino con pon pon ( io adoro i pon pon!!) ma realizzato in due colori e con una serie di variazione di punti .
Il cappello putroppo non vi posso spiegare come è fatto perchè non ho pensato di stilarne le istruzioni era appunto un esperimento e a mano a mano che il lavoro andava avanti ci inserivo punti diversi




La stessa cosa del cappello appena presentato vale per questo cappellino con visiera, anche questo realizzato senza seguire alcuno schema ma basandomi su punti di altri che avevo fatto
in abbinamento al cappellino ho realizzato anche un coprispalle basandomi come spunto sullo schema che pubblico di seguito in quanto l'originale non possopubblicarlo in quanto si tratta di un pattern a pagamento e quindi coperto da copyrigh





E per finire un bktus anche questo di mia invenzione quindi senza istruzioni

Idee di Natale

Quest'anno mi sono dedicata poco ai lavoretti di Natale ero troppo impegnata a realizzare sciarpe cappelli e tant'altro in lana ma all'ultimo momento ho improvvisato ( o quasi, per alcuni ho preso spunti) dei lavoretti di natale
Di seguito una carrellata e  relative istruzioni dove ho potuto condividerle
 Iniziamo con questo alberello facile da fare che potrete realizzare anche on i vostri bambini ho preso spunto da QUESTO TUTORIAL
ne ho realizzato uno di prova ed esposto al mercatino ed è volato in un attimo!!!


Quelle successive sono delle palline un pochino particolari avevo preso spunto da QUESTE
ma non aveno lo spago abbastanza grosso e avendo provato con quello da cucina ( che ho utilizzato per il mio lavoro) e non volendo rischiare di ustionarmi le dita con la colla a caldo, ho pensato di farle all'uncinetto semplicmente lavorando in tondo a punto basso con una serie di aumenti fino a decidere la larghezza desiderata e quindi decorate con dei bottoncini



Questo alberello invece è fatto partendo dalla parte bassa iniziando con 4 catenelle e quindi lavorando tre maglie alte nella prima catenella di base, fare 3 aumenti all'inizio e alla fine di ogni giro per 4 volte. al quinto giro saltare 6 maglie e lavorare 3 aumenti all'inizio e 3 aumenti prima dei 6 punti finali proseguendo per altri 4 giri. Ripetere sempre questa sequenza fino alla grandezza desiderata
Io l'ho poi profilato con un giro a maglia bassa con della lana verde e decorato anche in questo caso con dei bottoncini

Questa stellina invece l'ho realizzata seguendo lo schema che ho pubblicato nella foto successiva 



Ed infini questo angioletto di cui seguiranno le istruzioni più dettagliate in seguito
 








domenica 28 dicembre 2014

Dedicato a Francesca ora un angelo tra gli angeli

Molte che mi seguono da tempo sanno che considero questo blog un po' anche come un diario, dove voglio imprimere a volte momenti particolari della mia vita e che voglio in qualche modo restino imporessi qui come una sorta di ricordo.
E il mio ricordo in questo caso va verso una cara amica che putroppo a seguito di una malattia incurabile è venuta a mancare .
Mi sono messa a riflettere a come è ingiusta la vita, quando molto spesso ti toglie una persona cara quando raggiunge un periodo felice e spensierato e proprio allora ti cade questa tegola in testa alla quale non c'è  rimedio alcuno
Francesca era una persona davvero speciale un'amica sincera e schietta pronta sempre a dire quello che pensava e soprattutto molto saggia
La cosa che rattrista maggiormente in questi casi è quando la morte porta con se una persona giovane con ancora tante esperienze e tantissime gioie da assaporare nella vita
Francesca aveva solo 55 anni e ancora una vita davanti, ma putroppo il destino ha voluto che la sua vita fosse spezzata così in un modo crudele tra molte sofferenze per lei e per i suoi cari.
Proprio ora che aveva raggiunto alcuni obiettivi della sua vita: una casa sistemata,  garanzie di lavoro, una figlia che aveva inziaito la propria vita con un compagno e un altro figlio che stava terminando il suo percorso di studi in attesa della laurea
Ecco mi chiedo perchè, perchè il destino si sia accanito su di lei dopo che aveva dato tanto per gli altri, aveva assistito prima i suoceri in casa e poi la mamma con una grave malattia, e ora questo?
Inoltre un male tremendo che s'è l'è portata via nell'arco di un anno, ma che lei ha vissuto lo stesso in modo sereno parlandone sempre in modo fatalista.
E se n'è  andata in punta di piedi il pomeriggio di Natale ( immagino che tristezza per i suoi cari  in quello che dovrebbe essere un giorno di festa ora sarà ricordato come uno dei più tristi)  la sua volontà è stata quella di non volere in alcun modo rendere noto il giorno del suo decesso (anche se poi lo sono comunque venuta a sapere attraverso la figlia che mi ha avvisata sapendo quanto eravamo legate.) Così come la scelta di non volere essere seppellita in nessun cimitero, ma la sua decisione è stata quella di essere cremata e le sue ceneri saranno tenute a casa sua .
E cosi nel giorno del funerale in una giornata in cui anche la neve è venuta a prenderla, in una chiesa piena fino all'inverosimile di persone, alla fine della funzione quando ho visto allontarsi il carro funebre verso quella che era la sua destinazione finale, mi sono sentita sola, perchè già è brutta l'idea che non la vedrò più, ma nennemo che potrò andare a portare un fiore sulla sua tomba mi rattrista ancora di più
Ma questa era Francesca, una grande donna con un grande coraggio, che voleva andarsene senza disturbare nessuno, ma che nell'ultimo persorso della sua vita terrena ha avuto accanto a se tutte le persone che le volevano bene  per la sua semplicità

ADDIO CARA AMICA MIA CHE TU RIPOSI IN PACE E VEGLIA SU DI ME
RICORDERO' SEMPRE LE NOSTRE RISATE I NOSTRI DISCORSI SUI PERCORSI FATTI DAI NOSTRI FIGLI E CHE TU NON AVRAI PIU' MODO DI SEGUIRE
SARAI PER ME LA STELLA PIUì BRILLANTE NEL CIELO E OGNI VOLTA CHE LA GUARDERO' PENSERO' A TE

domenica 14 dicembre 2014

Baktus mania!!!!

I baktus (quelle sciarpe triangolari che paiono dei piccoli scialli) sono diventati un must negli articoli invernali di quest'anno e anch'io mi sono fatta contagiare dalla moda e ho niziato  a farne qualcuno
Questo che vi presento l'ho realizzato grazie a   QUESTO  videotutorial di Oana Oros che forse le molte appassionate dell'uncinetto conoscono, proprio grazie ai suoi preziosi tutorial sempre molto ben realizzati
 Per la realizzazione di questo baktus ho utilizzato il magnifico filato  LUX BABY un filato di  compisizione 50% Acrilico, 50% Poliammide di medio spessore 3.5/4 mm e che trovate anche in altri meravigliosi colori brillanti, vi asicuro che per essere una componenza non in lana è morbidissima e caldissima e ovviamente sempre ad un costo vantaggiosissimo come tutti i filati che trovate nel mio shop di filati
Io per questo baktus ho lavorato con un uncinetto n 5.00, questo anche per rendere più morbido il lavoro ed ho utilizzato poco più di 100 gr di filato ed ecco il risultato finito , questo modello di sciarpa si presta ad essere indossato in diversi modi a secondo delle esigenze 


 

Semplice ma elegante ( cappello con istruzioni)

Mi piace andare sempre alla ricerca di cose nuove e quando decido di fare delle ricerche sul web specie se su pinterest mi perdo nei meandri di meravigliose creazioni le quali molto spesso però non sono corredatate di istruzioni quindi mi metto a studiarle fino a quando riesco se proprio a non realizzarle uguali almeno simili
Questa volta si tratta di un cappello del quale mi sono innamorata subito per la particolarità della lavorazione, inoltre molto facile da fare e soprattutto veloce
Per la realizzazione di questo cappello ho utilizzato il meraviglioso PERU' ALPACA LIGHT morbidissimo solo come l'alpaca può essere e io adoro lavorare questo tipo di lana, la composizione 25% Alpaca, 50% Lana Merino, 25% Acrilico di spessore medio/sottile : 4 mm e  disponibile in diversi colori meravigliosi tipicamente autunnaliPer questo cappello ho pensato di stilarne le istruzioni e metterle a disposizione di chi vorrà realizzare questo articolo Potete cliccare sul tasto i basso per salvare direttamente in pdf sul vostro pc o stampare le istruzioni 


STRUZIONI PER LA REALIZZAZIONE DEL CAPPELLO ( anche di questo progetto potete scaricarvi le istruzioni in formato pdf o stampandole cliccando l'apposito pulsante posto sotto alla fine del post)

Vi serviranno 50 gr circa di questo filato lavorato doppio con un uncinetto di 5 mm
Punti utilizzati: mezza maglia alta, maglia bassissima,  mezza maglia alta in costa lavorata  avanti ( lavorare  a mezza maglia alta prendendo la colonnina della mezza maglia alta del giro precedente sul davanti e lavorando la m normalmente) mezza maglia alta in costa lavorata dietro ( lavorando la mezza maglia alta prendendo la colonnina del giro precedente sul dietro lavorandola normalmente)

ABBREVIAZIONI:  catenella = cat ; mezza m altra = mz a a; mezza maglia alta in costa avanti = mz m a dav; mezza maglia  in costa dietro = mz m a dt; maglia bassissima = m bss; lavorare = lav; successivi = succ

 Lavorare un anello magico e al suo interno lavorare 8 mz m a, chiudere il giro , lav 1 m bss nella prima mz m a del giro precedente ( chiudere i successivi giri sempre così)

1 giro: 2 cat (= 1  mezza m alta all'inizio del giro lavorare sempre queste due catenelle come prima mezza maglia alta) 1 mz m a nella stessa m, 2 mz m a nelle succ m , proseguire così fino alla fine del giro (= 16 m)

2 giro: * 2 cat, 1 mz m a nella stessa m, lav  mz m a nella maglia successiva* ripetere da* a* fino alla fine del giro ( = 24 m)

3 giro: * 2 cat, 1 mz m a nella stessa m , lav 2 mz m a nella m segeuenti  ripetete da * a* fino alla fine del giro (= 31 m)

4 giro: * 2 cat 1 mz m a nella stessa m, lav 3 mz m a nelle segeuenti m * ripetere da * a * per tutto il giro ( = 38m)

5giro: 2 cat, * 2 mz m a nella successiva m, 4 mz m a nelle segeuenti m* ripetere da * a * per tutto il giro
(= 47 m)

6 giro: 2 cat, * 2 mz m a nella successiva  m,  5 mz m a nelle segeuenti m * ripetere  da * a * per tutto il giro (=54 m)

7 giro: 2 cat, * 2 mz m a nella succ m, 6 mz m a nelle segeuenti m* ripetere da* a * fino alla fine del giro (=61 m)

8 giro: 2 cat, 2 mz m a nella maglia succ, 7 mz m a nelle seguenti m* ripetere da* a * fino alla fine del giro (= 68 m)

9 giro: lavorare tutte le maglie a mz m a

10 giro: lavorare alternando 1 mz m a dav e 1 mz m a dt lavorando per tutto il giro

11/12/13/14/15 : lavorare come il 10 giro ( lavorare più o meno giro di questo tipo a secondo dell'altezza desiderata

16 giro: lavorare a mz m a per tutto il giro

17 giro: lav 2 cat,  le successive 9 mz m a lavorarle normali, (= 10 mz m a) * fare 1 dimunuzione lavorando 2 mz m a lavorate insieme, 10 mz m a nelle seguenti maglie* ripetere da * a * fino alla fine del giro

18 giro: lavorare 2 cat, nelle successive 20 mz  m alti lavorarle normali ( = 20 mz m a) * fare una dimunuzione lavorando due maglie insieme, 20 mz m a* ripetere da * a*  fino alla fine del giro

19 giro: lavorare  tutte le maglie a mz m a

20 giro:  fare un giro a maglia bassissima. Print Friendly and PDF

Teniamo la testa al caldo con un cappello a cilindro!!!

Questo cappello ha le sembianze di una tuba o di un cilindro e la sua forma carateristica ci farà apparire eleganti e ci terrà la testa al caldo E' realizzato in un meraviglioso filato in misto alpaca di due colori diversi (composizione di lana che adoro per realizzare i miei capi invernali perchè risulta morbidissima e calda e senza pungere) che come sempre potete trovare sul mio shop di filati online QUI  
ho utilizzato un uncinetto 4.50.
Putroppo le istruzioni non posso pubblicarle in quanto hanno i diritti riservati, ma sicuramente le più brave  ed esperte nella realizzazione dei cappelli non avranno alcuna difficoltà nel copiare il modello





Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...