Grazie a tutti

Queste pagine per me sono come un piccolo libro nel quale racconto la mia passione per la creatività, un grosso grazie a chi per poco si sofferma a dare una occhiata e magari a commentare ciò che posto

Ci sono anche io!!

domenica 26 settembre 2010

Davvero facilissimo!!!!

Qualche tempo fa avevo messo questa spiegazione per realizzare delle roselline:
Ebbene  ho provato a realizzarne una e avendo un fascia per capelli che no sapevo come decorare l'ho apposta sopra e questo è il risultato:
non è proprio uguale ma a me sembra venuta carina lo stesso!!!!

venerdì 24 settembre 2010

http://magieepassioni.blogspot.com/2010/09/gioielli-fai-da-te-una-collana-cerchi.html

Stencil uccellino su stoffa
Creare degli stencil colorati da applicare su qualsiasi tipo di oggetto come mobili, pareti o vestiti, è divertente e potrete dare libero sfogo alla vostra fantasia e creatività. Oggi proveremo a creare insieme uno stencil per decorare la stoffa di un utile cestino portacarte, dove siete soliti raccogliere decine di giornali, riviste o ritagli vari. Come soggetto per questa occasione, abbiamo scelto un simpatico uccellino giallo. Seguite ora ogni passaggio per non sbagliare e vediamo anche qual è il materiale occorrente per questa realizzazione di stencil su stoffa.
Materiale necessario: procuratevi quindi un cestino portacarte con stoffa chiara (va bene bianca oppure panna), un foglio di acetato, un pennarello punta fine per acetato, un taglierino, dei colori per stoffa giallo e arancione, un pennello da stencil e infine della colla spray riposizionabile. Tutto materiale che potrete trovare nelle cartolerie specializzate.
 
Esecuzione: disegnate un uccellino su di un foglio di carta bianca, cercando di imitare al meglio quello della figura. Ricalcatelo accuratamente con il pennarello fine, sul foglio di acetatoIntagliate la sagoma dell'uccellino con il taglierino per ricavarne una mascherina da stencil. Spruzzate quindi sul retro della mascherina stencil, un velo di colla riposizionabile e fatela aderire perfettamente alla superficie di stoffa del cestino.
 
Intingete la punta del pennello da stencil nel colore giallo e per colorare la sagoma, battete le setole sulla mascherina con piccoli colpi decisi e ripetuti. Sfumate alcune parti utilizzando il colore arancione ed infine lasciate asciugare il lavoro prima di utilizzarlo come contenitore. Ed il gioco è fatto.

Gioielli fai da te: una collana a cerchi bianco e nero

Collana bianca nera
Materiale occorrente: 50 gr di cotone nero n.8, 50 gr di cotone bianco n.10, uncinetti n.1.50 e n.1.75, delle pietre romboidali bianche, perle nere piccole e medie, chiusura a moschettone piccolo colore argento. Punti impiegati: maglia bassa, punto gambero ed infine maglia quintupla (5 gettati sull’uncinetto, puntare nella m. sottostante, estrarre il filo, * 1 gettato e chiudere 2 m. sull’uncinetto, ripetere da * finchè saranno chiuse tutte le m. sull’uncinetto.
E’ formata da 15 anelli legati tra loro a catena. Gli anelli si lavorano come quelli del bracciale, ma partendo con 25 catenelle e lavorando, al 1° giro, 35 maglie basse.
 
Ciondolo a triangoloPrima riga: formare la catena unendo tra loro, da sinistra a destra, 1 anello nero (=1° anello), 1 anello bianco (=2° anello), 1 anello nero (=3° anello), poi ancora 1 anello bianco e 1 anello nero; disporre il lavoro con tutti gli anelli con il diritto rivolto verso l’alto. Seconda riga: per il primo anello, con il nero avviare 25 catenelle e, prima di chiuderle con la maglia bassissima, passarle nel 1° anello (nero) della prima riga andando dal rovescio sul diritto, poi passarle nel 2° anello (bianco) della prima riga andando dal dritto sul rovescio; chiudere le catenelle e portare a termine l’anello. Per il secondo anello, con il bianco avviare 25 catenelle e, prima di chiuderle, passare dal rovescio sul dritto sul rovescio sotto il 2° e il 3° anello della prima riga; chiudere le catenelle e portare a termine l’anello. Procedere in modo identico per gli altri 2 anelli (1 bianco e 1 nero) che concludono la seconda riga. Terza riga: come la seconda riga, ma eseguendo solo 3 anelli (1 nero, 1 bianco e 1 nero) uniti tra loro e a quelli della riga soprastante. Quarta riga: come la terza riga, ma con 1 anello nero e 1 anello bianco. Punta: lavorare un solo anello bianco agganciandolo ai due anelli della quarta riga. A piacere, bloccare alcuni punti di sovrapposizione degli anelli cucendo perle nere di diversa dimensione e pietre bianche come vedete in foto al centro.

Laccetti: con il bianco, avviare 4 catenelle, poi lavorare come segue: * 16 catenelle, 1 m. quintupla nella sesta catenella dall’uncinetto *, ripetere da * a * ancora 3 volte, poi lavorare 23 catenelle e 1 m. bassissima nella tredicesima cat. dall’uncinetto; nell’anellino ottenuto (=asola) lavorare 16 maglie basse, poi proseguire per la seconda parte del laccetto lavorando * 16 catenelle, 1 maglia quintupla nella sesta catenella dall’uncinetto *, ripetere da * a * ancora 3 volte, quindi terminare con 14 catenelle. Con il filo iniziale e quello finale del laccetto cucire una perla nera sul diritto del 1° anello (nero) del ciondolo a triangolo. In modo identico lavorare il secondo laccetto, ma senza le maglie basse che rifiniscono l’asola. Sulle catenelle centrali dell’asola di questo laccetto cucire il morsetto.
Fonte : tempolibero.pourfemme.it/

giovedì 23 settembre 2010

Pulire i vetri: i metodi migliori per non lasciare aloni

Tutte in guerra contro l’alone sui vetri: ma come si fa? Il vetro perfettamente lavato, senza traccia di alone, esiste. Ma il miraggio richiede qualche trucco, un po’ di fortuna meteorologica e certo dell’esperienza.

Per avere vetri perfetti i pareri sono contrastanti: anzitutto controllate le previsioni del tempo! È importante che non ci sia molto sole, qualsiasi prodotto utilizziate, onde evitare che si secchi. Verificate anche che non piova: altrimenti la vostra meticolosa fatica sarà sprecata.

Ora, mettetevi all’opera: al supermercato trovate diversi prodotti validi pensati apposta per l’occasione. Ottimi intrugli, che però non soddisfano la perfetta massaia tanto quanto rimedi più tradizionali. Le governanti dell’Hotel Principe di Savoia di Milano, ad esempio, utilizzano acqua caldaammoniacapanni di cotone immacolato e olio di gomito per far splendere i cristalli del palazzo da cui Elisaetta II ha rimirato la città.

Altre esperte consigliano semplicemente acqua calda e carta di giornale - meglio se di un quotidiano.

Qualunque sia la vostra scelta, lasciate che vi si consigli un po’ di pazienza: per qualche tempo le vostre energie andranno ripetute in quest’attività molto spesso, causa le frequenti precipitazioni che romperanno le uova nel paniere. Una cosa, però, è certa: sarete pronte per essere regine nelle pulizie di primavera.

Pulire i vetri: i metodi migliori per non lasciare aloni

Trucchi per pulire in maniera naturale con il limone

Trucchi per pulire in maniera naturale con il limone
Oggi per pulire la vostra casa vogliamo darvi un importante consiglio: riponete detersivi, spruzzatori e quant’altro e prendete dal vostro frigo un bel limone! Proprio così, un semplicelimone è senza dubbio uno dei migliori alleati per le vostre pulizie di casa, grazie al suo famoso potere sgrassante, all'azione anticalcare, e alle sue proprietà antibatteriche. Ecco per voi degli indispensabili consigli per sfruttare al meglio le proprietà pulenti del limone, il cui succo, diluito in acqua tiepida, può essere usato su ogni superficie, eccetto quelle legnose.

Per eliminare ad esempio delle fastidiose macchiedal vostro piano di lavoro, strofinate con una spugna e del succo di limone. In questo modo potrete sia eliminare i batteri, che togliere le macchie.

Per pulire il frigorifero vi basterà utilizzare una ciotolina d’acqua con del bicarbonato e del limone. In questo modo otterrete anche un buon deodorante.
Pulire rubinetti e lavandini dal calcare sarà una cosa semplicissima grazie all’aiuto del limone. Se inoltre lasciate agire il succo del limone per un’intera notte potrete sciogliere anche il calcare delle caldaie.

Il limone è utilissimo anche per la pulizia dell’alluminio. In pratica non dovrete far altro che strofinare con un panno imbevuto di succo e risciacquare con dell’acqua calda.

Forse non lo sapevate, ma il limone è utile anche per pulire il microonde. Mettete nel forno a microonde un bicchiere d’acqua con un po’ di succo di limone ed una goccia di detersivo per i piatti. Accendete il forno a microonde per 5 minuti. Quando ha terminato aspettate qualche secondo prima di aprire lo sportello, in modo che il vapore sgrassante si depositi su tutto il fornetto. Aprite e passate una spugna, ed il gioco è fatto!

Utilizzate il limone anche per pulire la doccia. Non dovrete far altro che spremere circa sei limoni e mettere il succo in uno spruzzino, ed utilizzarlo all’occorrenza come sgrassatore o antibatterico.

Il limone è ottimo anche per deodorare la lavastoviglie. Non dovrete far altro che mettere mezzo limone dentro mentre è in funzione e non sentirete più quei fastidiosi cattivi odori! Ed anche per lavare la biancheria in lavatrice si potrebbe utilizzare il nostro caro alleato... Per ottenere capi più bianchi provate ad aggiungere qualche scorza di limone, chiusa in un sacchetto di stoffa, nel cestello della lavatrice.  

Il limone è utilissimo anche per eliminare l’odore di fumo da una stanza. Bruciate la scorza di un limone in un recipiente di metallo, e l’odore di fumo andrà via!

martedì 21 settembre 2010

Creare un sacchetto natalizio ricamato a punto festone


Per le prossime feste questo tutorial per una bellissima idea regalo
Materiale occorrente

- 2 rettangoli di stoffa a quadri a trama piuttosto regolare (per le misure a piacere puoi contare i quadrati)
- del nastro dorato
- filo rosso
- 1 ago
- 1 matita
- forbici
- decorazioni varie
A mano libera con una matita scrivi la parola NOEL sui rispettivi quadrati
Ripassala inserendo l'ago a metà di ogni punto
Partendo da sinistra verso destra fai una filza lungo tutta la lettera.

Ripassala inserendo l'ago a metà di ogni punto.
Punta l'ago qualche filo di trama sopra la filza ed esci con l'ago sotto la filza.
Tira il filo e ripeti. Più i punti saranno regolari migliore sarà l'effetto finale.
Le tre immagini seguenti ti aiuteranno a distinguere meglio i particolari per eseguire il punto festone.
Quando hai finito di ricamare tutte le lettere, unisci i due lembi di tessuto al rovescio, cuci i lati e il fondo.
Poi attacca il nastro dorato e le decorazioni che ritieni adatte, in questo caso un alberello dorato

domenica 19 settembre 2010

Realizzare una magnifica rosellina ll'uncinetto

Facilissima da realizzare per farne quello che volete, per una collana ad esempio, proverò di sicuro a farla e poi vi mostrerò i risultati!!!

La copertina per la culla



LA COPERTINA PER IL LETTINO
Occorrente:
Filato Jockey della Filatura Grignasco, bianco 001
Ferri n. 6
Punti e campione:
Maglia rasata dritta, maglia rasata rovescia, legaccio (tutti i ferri a dritto).
Campione cm 10x10 a maglia rasata = 13 maglie x 18 ferri.
Come si fa:
Avviate 150 maglie e lavorate a legaccio per 10 ferri. Proseguite mantenendo la lavorazione a legaccio sulle prime e ultime 5 maglie e lavorate quelle centrali alternando *10 maglie a maglia rasata dritta, 10 maglie a maglia rasata rovescia* per 12 ferri, poi scambiate la lavorazione. A cm 160 circa dall’inizio e comunque una volta completata una serie di quadrati, lavorate 10 ferri a legaccio e intrecciate.


Il lavoro è molto semplice e lo schema si può adattare facilmente a qualsiasi tipo di lana e misura di ferri, basta fare un campioncino e decidere di che grandezza fare la copertina (una copertina da culla si può realizzare in pochissimi giorni).

Come fare un ciondolo con la pasta sintetica

Come fare un ciondolo con la pasta sintetica


La pasta sintetica è una pasta modellabile economica e molto versatile che potete usare per creare praticamente tutto, dai bijoux agli accessori per la casa, dai giochini ai portachiavi, insomma se imparate ad usarla non riuscirete più a farne a meno. La pasta sintetica è chiamata anche Fimo oCernit, la trovate in tutti i negozi specializzati in materiali per il fai da te, il prezzo è abbastanza accessibile, ogni panetto va dai 2,20 ai 2,50 euro.

In questo tutorial vi proponiamo le istruzioni per realizzare un ciondolo in cernit effetto murrina, decoreremo un ciondolo in plastica o in cernit stesso con dei romantici fiorellini, viene fuori un effetto batik davvero troppo carino.

Materiali

1 panetto di cernit bianco perlato
1 panetto di cernit azzurro
Ciondolo da decorare
Coltellino affilato
Istruzioni
Prendete un pezzo di cernit bianco e lavoratelo con le mani per ammorbidirlo. Stendete questa pasta e formate un rettangolo lungo circa 10 centimetri e spesso 2,5 -3 centimetri. Formate un panetto di pasta azzurra e dategli una forma a cilindro.

Avvolgete il cilindro azzurro con la striscia bianca e tagliate l’estremità. Con un coltellino ben affilato fate tre taglietti, dovete incidere il cilindretto azzurro foderato, dentro queste fessure inserite tre striscioline di cernit bianco (lo dovete prendere da quello preparato nella prima fase).

A questo punto tagliate la striscia bianca in eccesso (quella rimasta lateralmente) e arrotolate il vostro cilindretto tra le mani per rendere i due impasti omogenei e per formare un filoncino.

Ripetete questa operazione altre 4 volte, alla fine dovete ottenere 5 filoncini.
Formate un filoncino lungo e sottile (più sottile degli altri che avete fatto) con il cernit bianco che useremo per fare il centro del nostro fiore.

Mettete il filoncino sottile al centro e ai lati attaccate gli altri 5 in modo da formare dei petali. Schiacciate un po’ questo blocco ottenuto in modo da avere un cilindretto unico.

Tagliate a fettine sottilissime questo filoncino ed ecco qui i vostri fiorellini.Attaccate questi fiori sul ciondolo e  premete un po’ con le mani per farli aderire, dovete fare attenzione a non rovinarli mi raccomando.

La cosa migliore è attaccare questi fiori in un ciondolo fatto con il cernit stesso, potete fare un cuoricino, una sfera, delle perline, quello che più vi piace. Se fate le perline ricordatevi di fare i buchi per far passare il filo, se fate un ciondolo mettete il gancio.

Cuocete il vostro ciondolo in forno a bassa temperatura (120°C) per 15 minuti, oppure, ancora meglio fate bollire dell’acqua in un pentolino e adagiatevi le vostre creazioni molto delicatamente.


Ciondolo con la Pasta Sintetica fase 1Ciondolo con la Pasta Sintetica fase 2Ciondolo con la Pasta Sintetica fase 3
Ciondolo con la Pasta Sintetica fase 4Ciondolo con la Pasta Sintetica fase 5Ciondolo con la Pasta Sintetica fase 6
Ciondolo con la Pasta Sintetica fase 6Ciondolo con la Pasta Sintetica fase 8Ciondolo con la Pasta Sintetica fase 9

giovedì 16 settembre 2010

Come realizzare delle roselline in stoffa

Tempo fa avevo trovato su una rivista come realizzare delle roselline in stoffa anche senza esser delle provette sartine (e io non lo sono!!) si possono realizzare queste roselline in tantissimi tessuti
Lo schema è questo:


Questo è il particolare di tre rose messe insieme realizzare in feltro
















Che ho applicato su questa borsa  in corda realizzata all'uncinetto

Semplice no???

mercoledì 15 settembre 2010

Delle palline di Natale davvero speciali

decorazioni natalizie-palline di Natale

Materiale

  • ritagli di stoffe di diversi colori
  • sfere di polistirolo
  • filo
  • ago
  • spilli
  • paillettes
  • nastrini colorati 


Istruzioni

Taglia dei dischetti di stoffa della misura di un moneta grande (da 2 euro)
con ago e filo crea un piccolo orlo lungo il perimetro del dischetto piegando verso l’interno un po’ di tessuto
making-yo-yos
una volta terminato l’orlo tira le due estremità del filo ed avrai creato una coccardina

inserisci nello spillo una paillette colorata e punta lo spillo al centro della coccardina

infilza quindi l’ago con la coccardina sulla sfera di polistirolo.
taglia del nastrino di raso o nastro crocket  di circa 6cm per decorare le palline di polistirolo
fissa il nastrino sulla pallina di polistirolo con la colla a caldo.
(tradotto dallo spagnolo dal blog:  http://yashuica.blogspot.com/)

Lavori in corso......

Avevo della lana in casa e ho deciso di realizzare una copertina per una carrozzina..... chissà forse per dei futuri nipotini quando verranno, bhe dato il colore in cui la sto facendo sarebbe meglio delle nipotine!!!
Ho deciso di affidare a questo mio diario virtuale ogni passo che la copertina farà insieme a chi mi legge.
Spero di farvi una cosa gradita e che il risultato della copertina sia quello sperato!!!
Non ho seguito nessuno schema in particolare se non quello principale per realizzare i quadrotti, di cui uno io l'ho modificato.
Il modello l'ho preso da questo progetto che avevo trovato in rete e che era principalmente per la realizzazione di una presina, ma a me è piaciuta molto l'idea poi capirete perchè
Per realizzare questo quadro la spiegazione è la seguente:
Avviare una cat. di 37 m e fare un giro punto basso. 1' giro: 1pa(2cat) 2 cat,saltare 2m, *1pa,1 cat, saltare 1m*. Ripetere da * a * ancora 14 volte,1pa,2cat,saltare 2m,1pa. 2' giro:1pa,2cat, saltare 2m, *7pa (1 su ogni punto alto , 1 in ogni vuoto), 1 cat, saltare 1 m*. Ripetere da * a* ancora 2 volte, 7pa,2cat, 1pa. 3' giro:1pa,2cat,sa;tare 2m. *3pa,1cat, saltare 1m,3pa,1ca, saltare 1m*.Ripetere da * a* ancora 2 volte, 3pa,1ca, saltare 1m, 3 pa,2cat, 1pa. 4' giro:come il secondo 5' giro: come il primo 6' e 10 ' giro:1pa,2cat,saltare 2m, 7pa,1cat,saltare 1m, 15 pa (1 su ogni punto alto , 1 in ogni vuoto ) , 1cat, saltare 1m, 7pa, 2 cat, 1pa. 7' e 11' giro:1pa,2cat,saltare 2m, 3 pa,1cat, saltare 1 m, 3 pa, 1 cat, saltare 1m, 15 pa,1cat,saltare 1m,3pa,1cat,saltare 1m,3pa,2cat,1pa. 8' e 12' giro: come il 6' 9' giro:1pa, 2 cat, saltare 2m, *1 pa,1cat,saltare 1m* ripetere 3 volte, 15pa, 1 cat, saltare 1m , ripetere da*a* ancora 3 volte, 1pa,2cat,1pa. 13'-14'-15'-16', come il giro 1'-2'-3'-4' 17' giro: come il primo.
Una volta realizzato il primo quadrato ho fatto un fiorellino e l'ho applicato al centro.
Il secondo quadrato invece l'ho realizzato ma senza lasciare i quadretti piccoli, ma a formare un solo quadrato al centro e un quadrato più grande intorno (poi capirete perchè) e il solito fiorellino in contrasto di colore applicato.


Per realizzare il fiorellino, ho  avviato una catenella di 4 m. e ho chiuso a cerchio. Quindi ho lavorato 4 m.cat. ho puntato l'uncinetto nell'anello ed ho estratto il filo per 5 vl., quindi 2 m. cat, e una maglia bassa nel cerchio per altre cinque volte. Per il bottoncino, avviare 4 maglie cat., chiudere ad anello e lavorare sempre a maglia bassa nel cerchio fino a raggiungere la grandezza desiderata.
Una volta finite le ho cucite insieme con un punto bassissimo col la lane doppia dei due colori


                                                                                        CONTINUA.........
Rieccoci con il proseguio della mia copertina.
Eravamo rimaste con i due quadretti ornati dai fiorellini in contrasto.
Erano un po' nudi così vero? Niente paura ora pensiamo ad arricchirli!!!
Nel quadrato bianco, al centro dove c'era tutta la serie di buchini, ho fatto passare dentro e fuori del nastrino di raso rosa e uno è andato!!!
Il quadretto rosa invece ho preso una gugliata di lana bianca , su ogni quadratino a punto alto con il vuoto al centro, eseguire dei punti lanciati che partendo dal centro, entreranno via via, in ogni vuoto attorno ritornando sempre al centro.



Allora che dite? sta venendo benino? Per ora è tutto, arrivederci alla prossima puntata!!!!!

CONTINUA........

domenica 12 settembre 2010

Golfino bebè lilla

Anche questo golfino è davvero delizioso e non ho saputo resistere alla tentazione di "rubarlo" per poi magari un giorno realizzarlo
289ccea4e316c7045ae3dd25078bdbef.jpg

MISURE    da 1 a 3 mesi , e per 12 mesi.
punti
legaccio -tutti i ferri a diritto
-m rasata-1 ferro diritto e 1 rovescio
-  foretti.1 dir,2 ass a dir,1 gettato (creare una nuova m passando il filo sul ferro di destra tra una m e un’altra) 1 m diritta .
punto fantasia  -  1° ferro-”1 m diritta,1 gettato, 3 m diritte, 1 accavallato(passare una m senza lavorarla,lav la successiva,poi passare la prima sulla seconda),2 m assieme,3 m diritte, 1 gettato” ripetere questa sequenza per tutto il ferro.
2° ferro e tutti i ferri pari :al rovescio.
3° f – ” 2 m dir, 1 gett, 2 m dir1 acc,2 ass, 2 diritte,1 gett, 1 diritto” rip questa seq per tutto il f.
5° f – ” r m dir, 1 gett, 1 dir, 1 acc,2 ass, 1 dir,1 gett,2 ass”. rip questa seq per tutto il f.
7° f- “4 dir,1 gett,1 acc,2 ass,1 gett,3 dir ” rip questa seq per tutto il f.
PICOT all’uncinetto :lav 4 m,poi una catenella di 3m ritornare alla base della catenella e lav 4 m,continuare così fino alla fine
ferri  del 2,5 – e del 3  -  uncinetto del 2,5
campione: m rasata ferri 3= 1o cm-29 m x40f
DIETRO
Montare 89 (100) m,lav 2 f a legaccio e poi gli 8 ferri del punto fantasia , dopodichè continuare a m rasata
A 12 (16) cm lavorare un f ripartendo 22 (21) diminuzioni ( si fanno prendendo 2 m assieme).lavorare 1 f diritto sul rovescio e poi 2 ferri di m rasata,1 ferro di foretti e poi terminare a m rasata diritta.
A 14,5 (18,5) cm per gli scalfi,chiudere ad ogni estremità ogni 2 ferri:1 volta 3 m,1 v 2 m ,e 4 v 1 m(dopo aver chiuso le prime 3 m ricordarsi della tecnica della diminuzione per gruppi per evitare gli scalini,la ripeto:si chiudono 3 m,si finisce il ferro,si lavora quello succ lasciando però l’ultima m sul ferro di sinistra senza lavorarla,si gira il lavoro ,si passa un’altra m dal ferro di sin a quello di destra sempre senza lav, e poi si passa la prima m su questa ) ,le altre dim invece,quelle di una sola m,si fanno dopo aver lav la prima e: all’inizio del ferro acc 2 m,alla fine prendendone 2 assieme prima dell’ultima m.
A 22,5(28,5)chiudere le 17 (21) m centrali e term ogni lato separatamente chiudendo per lo scollo 1 v 5 m dopo 2 ferri.
A 23,5 (29,5)chiudere le 11 (15)m della spalla.
DAVANTI DESTRO
montare 51(57) m  lavorare come per il dietro
A 12 (16) cm ripartire 13 diminuzioni su di 1 ferro poi tutto uguale come il dietro ( ricordarsi delle diminuzioni per gli scalfi), solo a 19 (25 ) cm  chiudere per lo scollo  a sinistra ogni 2 ferri: 1 v 10  (12 )m,1 v 3,1 v 2, 3 v 1
A 23,5 (29,5)chiudere le 11 (15) m della spalla.
DAVANTI SINISTRO
Speculare , solo ricordarsi di fare le asole :4 asole di 1 m a 3 m dal dordo del davanti: la 1°a 8 (11) cm di altezza e le altre a 3 ( 4 ) cm di distanza ( asole: si lav 3 m ,poi 1 gettato,2 m ass )
MANICHE
montare 42 (48) m,poi fare come per il dietro,  e ogni 5 ferri aumentare alle estremità 1 m per 6 (9) v= 54(66) m.
A 9(14 ) cm chiudere ad ogni estremità ogi 2 ferri:4 v 1 m,1 v 2 m,1 v 3 m.
Chiudere le m restanti.
FINITURE
Bordure davanti: riprendere  49 (67) m con la tecnica dell’uncinetto( vedi introduzione) sul diritto del lavoro con i ferri del 2,5  al bordo di ogni davanti,chiudere subito tutte le m nel ferro successivo,ma lavorando al diritto sul rovescio.
Chiudere le spalle
Bordo dello scollo,riprendere 82(100)m e richiudere subito al diritto su rovescio..
montare le maniche
Chiudere sottomaniche e lati
cucire i bottoni
Lavorare all’uncinetto i “picot” attorno allo scollo,il fondo e i polsi.
( via :/marizampa.wordpress.com)

Bomboniere

In rete ho trovato il progetto per delle bomboniere veramente deliziose!!!! eccovi le istruzioni per come farle:


Montate 12 maglie e lavoratele a maglia rasata per 18 ferri quindi fate 1 ferro a legaccio e poi ancora 18 ferri a maglia rasata. Dopo un altro ferro a legaccio fate ancora 18 ferri a maglia rasata.
Girate il lavoro, lavorate le 12 maglie centrali ( tra i due ferri a legaccio ) e lavoratele per 18 ferri.
Fate lo stesso dall'altro lato. Cucite i due lati fino ad ottenere come una scatolotta quadrata.
Sul bordo fate un giro all'uncinetto a maglia bassa e poi un giro di archetti, dove infilerete il laccio di chiusura.
Cucite 2 bottoni uno sul fondo interno e l'altro sul fondo esterno e, dopo aver inserito i confetti, abbottonate e legate il tutto.
Non sono deliziose??!!!! e anche veloci da fare

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...