Grazie a tutti

Queste pagine per me sono come un piccolo libro nel quale racconto la mia passione per la creatività, un grosso grazie a chi per poco si sofferma a dare una occhiata e magari a commentare ciò che posto

giovedì 23 settembre 2010

Pulire i vetri: i metodi migliori per non lasciare aloni

Tutte in guerra contro l’alone sui vetri: ma come si fa? Il vetro perfettamente lavato, senza traccia di alone, esiste. Ma il miraggio richiede qualche trucco, un po’ di fortuna meteorologica e certo dell’esperienza.

Per avere vetri perfetti i pareri sono contrastanti: anzitutto controllate le previsioni del tempo! È importante che non ci sia molto sole, qualsiasi prodotto utilizziate, onde evitare che si secchi. Verificate anche che non piova: altrimenti la vostra meticolosa fatica sarà sprecata.

Ora, mettetevi all’opera: al supermercato trovate diversi prodotti validi pensati apposta per l’occasione. Ottimi intrugli, che però non soddisfano la perfetta massaia tanto quanto rimedi più tradizionali. Le governanti dell’Hotel Principe di Savoia di Milano, ad esempio, utilizzano acqua caldaammoniacapanni di cotone immacolato e olio di gomito per far splendere i cristalli del palazzo da cui Elisaetta II ha rimirato la città.

Altre esperte consigliano semplicemente acqua calda e carta di giornale - meglio se di un quotidiano.

Qualunque sia la vostra scelta, lasciate che vi si consigli un po’ di pazienza: per qualche tempo le vostre energie andranno ripetute in quest’attività molto spesso, causa le frequenti precipitazioni che romperanno le uova nel paniere. Una cosa, però, è certa: sarete pronte per essere regine nelle pulizie di primavera.

Pulire i vetri: i metodi migliori per non lasciare aloni

1 commento:

Grazie per la visita, lascia pure un tuo commento se quello che hai visto ti è piaciuto

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...